Progettare + Arredare + Costruire = casain3mosse  
 

Home Magie di casa Amonizzare casa con i cristalli

Sei nella rubrica magie-di-casa

Magie di casa
Amonizzare casa con i cristalli
di Flavia Esta Imperi   

I cristalli sono una vasta varietà di minerali e pietre semipreziose che vengono utilizzati nelle moderne medicine naturali per via del loro potere curativo ed armonizzante. Essi sono difatti una pura vibrazione energetica in forma di pietra e venivano utilizzati fin dall’antichità per scopi terapeutici, magici e religiosi.

Utilizzati nella nostra casa, pietre e cristalli agiscono per risonanza migliorando l’atmosfera e donando un pizzico di magia agli ambienti: portano armonia, benessere e guarigione.

I tipi di cristalli migliori per l’uso ambientale sono le druse, le pietre grezze e tutti quelli non burattati.

casain3mosse - minerali

Quali pietre scegliere? Ecco alcuni esempi!

Un cristallo di rocca posto in cucina renderà il cibo ancora più buono e gustoso del solito.

Una drusa di ametista vicino al letto donerà sogni più sereni e un sonno di miglior qualità, così come una tormalina rosa posta sotto al cuscino.

Cristalli di quarzo ialino e quarzo rosa nella vasca da bagno renderanno il bagno un’esperienza ancora più rigenerante, ancora meglio se uniti a incenso naturale, una musica rilassante e qualche candela!

Una ciotola con dentro delle pietre, come ad esempio dei quarzi rosa, posta nel salotto migliorerà le relazioni in casa. A seconda di ciò che vogliamo favorire, possiamo scegliere fra pietre dei seguenti colori:

  • I minerali neri tendono ad assorbire le energie in eccesso, sono trasformativi (es. ossidiana, tormalina)
  • I minerali rossi sono stimolanti (es. diaspro sanguigno, corniola rossa, calcedonio rosso)
  • I minerali arancioni sono rivitalizzanti (es. corniola, pietra del sole)
  • I minerali gialli e oro infondono coraggio e ottimismo esistenziale, gioia e autostima (es. citrino, quarzo rutilato, occhio di tigre, calcite gialla, ambra)
  • I minerali verdi e rosa sono armonizzanti e pacificanti, di apertura e attraggono l’abbondanza (es. rodocrosite, crisoprasio, crisocolla, avventurina)
  • I minerali blu sono tranquillizzanti e distensivi, pacificanti (es. sodalite, lapislazzuli, calcedonio blu)
  • I minerali viola sono purificanti e liberatori (es. sugilite, ametista)
  • I minerali marroni stimolano il senso di appartenenza, la stabilità e il radicamento (es. legno silicizzato, corniola bruna)
  • I minerali bianchi, trasparenti e argentei stimolano la calma, la chiarezza e l’introspezione (es. apofilite, agata arborizzata, pietra di luna, selenite)

Un’agata gialla, nello studio o sulla scrivania, favorirà lo studio e la chiarezza mentale.

Una drusa di ametista o un grappolo di cristallo ialino purificano tutti gli ambienti.

Una tormalina nera o un quarzo tormalinato, posti nei punti in cui c’è più “ristagno” come sotto al letto o negli angoli poco vissuti, attirerà le energie pesanti purificandole (ma vanno purificate di frequente).

Un cristallo di quarzo nella brocca dell’acqua la “caricherà” di energia e trasformerà l’acqua da bere in un elisir di lunga vita. L’acqua caricata (lasciandovi un cristallo almeno per una notte) può essere usata anche per i nostri animali domestici e per innaffiare le piante.

Per combattere l’inquinamento elettromagnetico (tv, computer, antenne, cellulari) possiamo posizionare in casa della tormalina nera o della malachite. Anche una lampada di sale, posta in una stanza, migliorerà la qualità dell’aria, ionizzandola e purificandola, assumendo così un’ulteriore funzione contro l'inquinamento elettromagnetico. Dopo soltanto quattro ore che è accesa, una lampada di sale arriva infatti a moltiplicare gli ioni negativi (benefici per la salute) presenti nell’ambiente ed è un deumidificatore naturale.

Infine, anche se di semplice vetro, dei cristalli multi sfaccettati appesi al soffitto negli angoli più bui e chiusi favoriranno la circolazione energetica della casa, rendendo l’ambiente più salutare e sereno.

Purificare le pietre

Agendo a livello sottile, è importante purificare le pietre, sia appena comprate sia periodicamente. Il metodo più semplice è quello di tenerle per qualche minuto sotto l'acqua corrente, per poi metterle a “caricarsi” alla luce del sole (meglio se mattina o verso sera) o della luna.

Alcune pietre gessose, come ad esempio la selenite, non vanno mai bagnate, ma si possono purificare lasciandole qualche giorno su una drusa di ametista.

Amore e rispetto

Infine è importante ricordare che ogni cristallo ha migliaia, se non milioni, di anni. Alcuni nativi del Nord America chiamano le pietre “i nostri nonni”, considerandoli esseri viventi dotati di grande saggezza, poiché nati prima dell’uomo. Proviamo a non utilizzarle solo come oggetti ed a trattarle con amore e rispetto!

Un grazie particolare a Sabrina Aislinn De Lia, bravissima cristallo terapeuta di Roma, per la collaborazione.

 

ALTRI ARTICOLI CHE TI POTREBBERO INTERESSARE

Progettazione + Arredamento + Realizzazione = casain3mosse